venerdì 28 gennaio 2022

Giorno della Memoria 2022: UNA RIFLESSIONE DELLA PROF. IZZI BENEDETTI PRESIDENTE DELLA SOCIETA' VASTESE DI STORIA PATRIA

 UNA RIFLESSIONE DELLA PROF. IZZI BENEDETTI PRESIDENTE DELLA SOCIETA' VASTESE DI STORIA PATRIA

Il Giorno della memoria vede i soci della Società Vastese di Storia Patria sensibili al tema. Volontà di non dimenticare come le inutili crudeltà, l’odio razziale, la tentazione di degradare i nostri simili, siano sempre acquattati all’interno di questa nostra umanità dove il dottor Jekyll e mister Hydn si agitano, e la banalità del male per dirla con Hannah Arendt è un dato di fatto, risorgente non appena l’essere umano si trova a far fronte a emergenze, assunzioni di responsabilità, alla richiesta del superamento di schieramenti egoistici. Tra i più incisivi versi che inducono a riflettere, quelli straordinari di Bertolt Brecht scritti a conclusione dell’opera teatrale La resistibile ascesa di Arturo Ui:

“E voi, imparate che occorre vedere e non guardare in aria; occorre agire e non parlare. Questo mostro stava, una volta, per governare il mondo! I popoli lo spensero, ma ora non cantiamo vittoria troppo presto: il grembo da cui nacque è ancora fecondo”.

Molto commoventi i versi di Salvatore Quasimodo

Alle fronde dei salici

(dalla raccolta Giorno dopo giorno)

E come potevamo noi cantare/ con il piede straniero sopra il cuore,/fra i morti abbandonati nelle piazze/sull’erba dura di ghiaccio, al lamento/d’agnello dei fanciulli, all’urlo nero/della madre che andava incontro al figlio/crocifisso sul palo del telegrafo?/Alle fronde dei salici, per voto,/anche le nostre cetre erano appese,/ oscillavano lievi al triste vento.


Qui di seguito il contributo dei soci che hanno voluto esprimere attraverso il personale pensiero o quello di intellettuali, scrittori, poeti, la propria adesione.

Nessun commento:

Posta un commento

TRATTURI E TRANSUMANZE: la presidente Gabriella Izzi Benedetti sul sito "ilmiogiornale.org"

  Segnaliamo ai nostri lettori che ieri è apparso sul si to  " Il MioGiornale.org ,  con questa foto di grande effetto, una interessant...